Messaggio:

Messaggio

COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Quest'anno ci sono più risorse per i giovani che si vogliono iscrivere all'Università

Con riferimento all'articolo pubblicato sul quotidiano L'Unione Sarda il 13 luglio, i cui virgolettati sono frasi estrapolate dalla citata relazione di accompagnamento al bilancio di previsione 2016 dell'ERSU di Cagliari, ritengo necessario intervenire per aggiungere alcuni dati ivi contenuti, che non sono stati riportati nell'articolo. Questo perché vorrei che arrivasse ai giovani che vogliono iscriversi al sistema dell'alta formazione cagliaritano, in particolare per coloro che non hanno i mezzi economici sufficienti, il messaggio che per l'A.A. 2016/17 ci sono più possibilità per aver accesso alle borse di studio rispetto agli anni precedenti.

Tali dati rendono conto della diversa attenzione che negli ultimi due anni è stato posta verso il diritto allo studio universitario da parte della Giunta e del Consiglio regionale. Più in dettaglio, questa maggiore attenzione si è concretizzata in un incremento delle borse di studio con un finanziamento diretto della RAS, che dall'A.A. 2013/14 all'A.A.2016/17 è cresciuto da 5,9 a 12,5 milioni di euro per l'intera Sardegna, e che ha comportato anche un aumento del finanziamento statale, il quale è passato da 4,12 milioni di euro nel 2014 a 6,8 milioni nel 2016. Per l'ERSU di Cagliari questo ha significato, grazie anche alle altre risorse disponibili, passare dalle 2.642 borse di studio erogate nell'A.A. 2013/14 alle 4.018 dell'A.A. 2015/16 ed alle circa 4.700 previste per il prossimo A.A. 2016/17.
Rimangono le innegabili criticità evidenziate nell'articolo, tra cui quella del personale e della gestione delle strutture, per risolvere le quali è necessaria un'ancor maggiore attenzione, ma si deve dare atto che, come è riportato a conclusione della relazione citata: "Si riscontra in Sardegna, negli ultimi due anni, il tentativo di invertire questa tendenza [di riduzione del finanziamento per il diritto allo studio universitario], e quest'anno si possono forse toccare con mano i primi fatti concreti. Non si tratta di interventi che stravolgono una situazione da toppo tempo in costante degrado, ma sicuramente ci sono segnali incoraggianti: aumento del numero di borse di studio erogate, fine della continua riduzione degli stanziamenti per il funzionamento degli ERSU, una generale maggiore sensibilità ai temi dell'istruzione e dell'accesso all'università".


Antonio Funedda
Presidente del CdA dell'E.R.S.U. di Cagliari

Share/Save/Bookmark

Attività nelle Sale

No current events.